Portale Docenti

CASALE FRANCESCO

telefono: 0737403056 - fax:
email: francesco.casale@unicam.it

E-mail: francesco.casale@unicam.it Telefono: 0672595830 Skype: francescocasale.uni; francesco.casale.79;


Orario ricevimento

AVVISI:

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DIRITTO COMMERCIALE - DIRITTO INDUSTRIALE

AVVERTENZA: NELLA SEZIONE "MATERIALE DIDATTICO" SONO STATE PUBBLICATE LE DOMANDE FREQUENTI (FAQ) RELATIVE AI CORSI DI DIRITTO COMMERCIALE E DIRITTO INDUSTRIALE.

PERTANTO, ALLE E-MAIL INDIRIZZATE AL DOCENTE AVENTI AD OGGETTO QUESITI RICOMPRESI TRA QUELLI RIPORTATI TRA LE DOMANDE FREQUENTI (FAQ) NON SARA' FORNITA RISPOSTA VIA E-MAIL, ESSENDO LE RISPOSTE GIA' RIPORTATE IN CALCE AD OGNI QUESITO.

GRAZIE PER LA COMPRENSIONE.

 

PROGRAMMA DIRITTO INDUSTRIALE

Lo studente può optare per due programmi ALTERNATIVI, entrambi composti di una parte obbligatoria e di parti a scelta dello studente.

PROGRAMMA 1

Testo consigliato: A. Vanzetti, V. Di Cataldo, Manuale di diritto industriale, Giuffrè, ultima edizione.

I. PARTE OBBLIGATORIA: concorrenza sleale e pratiche commerciali scorrette (capp. I-VIII)

II. PARTE A SCELTA DELLO STUDENTE: UNA DELLE TRE fra

- Parte seconda: segni distintivi e origine geografica dei prodotti (capp. I-XIII); OPPURE

- Parte terza: invenzioni e modelli (capp. I-XIII); OPPURE

- Parti quarta, quinta e sesta: processo e sanzioni, antitrust, concorrenza nel codice civile.

 

PROGRAMMA 2

Testo consigliato: AA.VV., Diritto industriale, Giappichelli, ultima edizione.

I. PARTI OBBLIGATORIE:

- Parte prima: parte generale (capp. I-II); NONCHE'

- Parte ottava: tutela giurisdizionale (capp. I-II).

II. PARTI A SCELTA DELLO STUDENTE: DUE DELLE CINQUE fra

- Parte seconda: segni distintivi (capp. I-VII) E/O

- Parte terza: invenzioni (capp. I-VIII) e quarta: disegni e modelli (capp. I-VI) E/O

- Parte quinta: concorrenza sleale e pubblicità (capp. I-VI) E/O

- Parte sesta (antitrust: capp. I-V) E/O

- Parte settima (diritto d'autore: capp. I-VI).

Per gli studenti frequentanti che avranno collezionato almeno il 60% delle presenze (21 ore, comprese eventuali attività didattiche integrative come esercitazioni, seminari, convegni) il programma potrà essere rimodulato d'intesa con il docente.

La frequenza, con le connesse agevolazioni, si considera valida fino all'anno solare successivo alla fine del corso (ultimo appello della sessione invernale).

Potranno essere distribuiti e/o resi disponibili mediante pubblicazione sulla pagina docente materiali didattici di supp PROGRAMMA DIRITTO COMMERCIALE

 Il programma è suddiviso in due parti:

A) Diritto delle imprese: il fenomeno e le nozioni di impresa (sistema, nozioni e categorie di imprese, modelli organizzativi), l'attività (concorrenza, proprietà industriale, contrattazione), il finanziamento (operazioni di finanziamento, titoli di credito), la struttura (organizzazione, azienda, contabilità, pubblicità legale), crisi e procedure concorsuali.

B) Diritto delle società: il fenomeno societario, le società di persone, le società di capitali: modelli organizzativi e vicende, le società cooperative.

Testi consigliati:

1) AA.VV., Diritto delle imprese. Manuale breve, Giuffrè, ultima edizione, parte prima (l’impresa e il mercato: pagg. 3-85) e seconda (la disciplina generale: attività, finanziamento, struttura, crisi: pagg. 89-328). AA.VV., Diritto delle società. Manuale breve, Giuffrè, ultima edizione, parte prima (il fenomeno societario e le società di persone: pagg. 3-81), seconda (modelli organizzativi delle società di capitali: pagg. 85-370), terza (vicende dell’organizzazione delle società di capitali: pagg. 373-477), quarta (società cooperative: pagg. 481-503).

Oppure:

2) AA.VV., Manuale di Diritto commerciale, a cura di M. Cian, Giappichelli, 2016.

Oppure:

3) G. Presti - M.Rescigno, Corso di diritto commerciale, Zanichelli, ultima edizione.

L'utilizzo di eventuali testi alternativi è preferibile che sia concordato con il docente.

 

Il corso segue la bipartizione di cui sopra. Gli studenti che collezionano almeno il 60% delle presenze (42 ore complessive, di cui almeno 18 per la prima parte ed almeno 24 per la seconda; sono considerate ai fini della frequenza le eventuali attività didattiche integrative quali esercitazioni, seminari, convegni) potranno suddividere l’esame in due parti. La prima (impresa, titoli di credito, procedure concorsuali) potrà essere sostenuta a partire dal primo appello utile dopo la conclusione delle lezioni della prima parte; la seconda dovrà ess